COMUNICATO STAMPA AIPARK: SE IL PARCOMETRO NON HA IL LETTORE PER LE CARTE BANCARIE, LA SOSTA SI PAGA LO STESSO
Date: lunedì 18 luglio 2016



Roma, 18 luglio 2016

 

A seguito dei numerosi articoli di stampa pubblicati dal 1° di luglio ad oggi che affermano (in modo inesatto e fuorviante, che rischia di incrementare il livello di contenzioso) che, in base alla Legge di Stabilità 2016, si può parcheggiare gratuitamente sulle strisce blu nel caso che il parcometro non abbia il lettore per pagare con le carte bancarie

 


 

associata a EPA-European Parking Association e a CONFCOMMERCIO Mobilità,

attiva da 25 anni sulla sosta e la mobilità,

comunica quanto segue:

 

1.      L’uso delle carte bancarie è solo UNO dei modi possibili di pagamento della sosta, poiché rimangono disponibili altri sistemi quali le monete, il grattino, il cellulare con apposite app: l’indisponibilità del lettore di carte bancarie quindi non esime il cittadino dal rispettare una norma del Codice della Strada. Ad avvalorare ciò è il fatto che in caso di parcometro non funzionante la legge prevede che si debba cercarne uno che funzioni e quindi pagare. In caso di impossibilità nell’utilizzo di uno dei modi di pagamento non è possibile esimere l’automobilista dal pagamento stesso.

 

2.      La norma della Legge di Stabilità non ha carattere esclusivo, ma stabilisce che la sosta può essere pagata anche in via elettronica.

 

3.      La Legge di Stabilità nella parte inerente la regolamentazione del pagamento a mezzo carte bancarie non può inoltre essere ritenuta pienamente efficace in quanto non risultano ad oggi emanati i regolamenti di attuazione ivi previsti, indispensabili per l’operabilità della stessa.

In particolare è necessaria una armonizzazione con le direttive EU per le commissioni bancarie e l’interpretazione del concetto essenziale di “impossibilità tecnica all’adeguamento” degli impianti.

 

La posizione di AIPARK:

 

  • La gestione della sosta (e il pagamento di essa dove stabilito) è necessaria perché è IL REGOLATORE DELLA DOMANDA DI MOBILITA’, e permette l’uso a tutti di un bene comune a servizio dell’accessibilità e vitalità dei centri urbani (Link al Position Paper AIPARK)
  • AIPARK è a favore dell’incentivazione dei pagamenti elettronici, perché indirizzano il nostro settore verso la digitalizzazione del sistema. MA: dovrà sempre essere disponibile il pagamento in contanti per questa tipologia di servizio pubblico
  • AIPARK ha inviato ISTANZE DI CHIARIMENTO riguardo a questa norma sul pagamento a mezzo carte bancarie inserita nella Legge di Stabilità a:
  1. Ministero delle Finanze, l’8 marzo;
  2. Ministero  delle Infrastrutture e dei Trasporti, il 14 aprile;
  3. AGID, Agenzia per l’Italia Digitale, il 4 maggio.

 

  • AIPARK in queste istanze ha chiesto per tempo:

·        una congrua proroga oltre il 30 giugno 2016 per quei parcometri che alla data non erano ancora muniti di lettore di carte bancarie;

·        la possibilità di considerare i sistemi per il pagamento con le modalità “mobile” come alternativa all’uso delle carte bancarie;

·        un incontro per elaborare una pianificazione ragionevole dell’adeguamento, per predisporre budget, piani di lavoro e le varie valutazioni tecniche;

·        una tavola rotonda con MIT e ANCI, viste le dirette rispettive responsabilità.

 

AIPARK si propone per sviluppare un ruolo di collaborazione con la Pubblica Amministrazione, mettendo a disposizione il patrimonio di conoscenze ed esperienze dei suoi Associati pubblici e privati, maturato nel contesto nazionale ed internazionale.

 

AIPARK

www.aipark.org

 

UFFICIO STAMPA

389-795.47.49


Cell.: +39 - 389 – 795.47.49

Fax: +39 - 06 - 95.24.198

e-mail: aiparkroma@tin.it    -   website: www.aipark.org

  precedenti
homeContattiMappa del sitoNote legali e sulla privacy